+39 3294219 394 info@filiderba.org

Laboratorio di Teatro

Ci ritroviamo al Circolo Arci delle CALDINE in Via Faentina 183,
il MARTEDI’ dalle 18:30 alle 19:30 per la merenda-cena
e dalle 19:30 alle 21:30 per fare Teatro

per info scrivere a caterina@filiderba.org o telefonare al 329 4219 394

Sigla ufficiale del Teatro di Bob

Siam partiti all'avventura

(F. Giorgi, R. Caccavo, E. La Pegna, C. Corona)

Non poteva mancare la proposta del Teatro, un’attività aggregante che stimola la crescita emotiva e relazionale.
Il progetto è nato in seguito alla proposta di un caro amico attore professionista che ci ha offerto di dar vita a un genere di teatro innovativo rivolto ai ragazzi con disabilità e aperto all’integrazione.
Abbiamo accolto con piacere questa proposta nella speranza di offrire una bella esperienza per il benessere di tutti: dai ragazzi agli amici volontari, dagli insegnanti alle famiglie.

Teatro significa prima di tutto condividere un progetto in un gruppo, imparare ad ascoltare sé stessi e gli altri per un obiettivo comune. Attraverso le relazioni interpersonali promosse all’interno del laboratorio ciascun ragazzo si sentirà riconosciuto nella propria individualità e al tempo stesso sarà chiamato a riconoscere le capacità degli altri.
Il laboratorio si propone di abituare i ragazzi ad attività di gruppo, di stimolarli al confronto, di potenziare la loro autodisciplina e autoconsapevolezza, di rafforzare e/o contenere le capacità espressive, di individuare situazioni di disagio e insicurezza, per favorire un migliore e più consapevole inserimento negli ambienti di vita quotidiana e nella società.

Il Teatro è il luogo in cui il giovane incontra sé stesso e gli altri in modo del tutto nuovo perché proprio dentro ai ranghi di una storia fittizia (ma viva di regole ed emozioni) e dietro il carattere di un personaggio o nell’improvvisazione di un gioco espressivo si possono manifestare sentimenti ed emozioni che altrimenti rischierebbero di rimanere bloccati.
Il Teatro inoltre permette di esprimere creativamente il proprio io in uno spazio in cui l’errore è contemplato e non censurato, stimolando e ampliando i meccanismi creativi con linguaggi e mezzi espressivi nuovi.

Il laboratorio si articolerà in una serie di attività, esercizi e improvvisazioni all’interno di un clima protetto, “non stressante” e non competitivo garantendo il coinvolgimento di tutti.
Gli incontri saranno divisi in una prima semplice parte propedeutica, con esercizi su spazio, tempo, ritmo e improvvisazione, e una seconda parte riguardante la preparazione e la realizzazione dello spettacolo finale.
Gli esercizi saranno di vario genere: tramite giochi sulla fiducia si creerà un ambiente di condivisione e di apertura. Lavoreremo sulle improvvisazioni per sperimentare linguaggi espressivi diversi: gestualità, immagine, musica, parola. Il progetto è rivolto ad un gruppo di ragazzi/e con disabilità, a partire dai 18 anni, e ad un numero variabile di amici volontari.

Siamo molto grati a SAURO NARDI il titolare dei Saloni CONTRASTO AVEDA in Firenze che sponsorizza questa bella attività.